Primi · Ricette Vegan · Unici

Pasta al Forno … ha sempre il suo perchè


Dopo un po’ di lontananza dal mio blog, eccomi con una nuova ricetta, golosa golosa, semplice semplice, che scalderà l’atmosfera durante le Feste (e non solo) e che metterà tutti d’accordo, grandi e piccini, vegetariani e onnivori!

Vi sembra una “mission impossible”?! 😉 Assolutamente NO! 😀

Infatti ci sono dei piatti che ci fanno sentire a casa, che ci riportano all’infanzia, che ci fanno sentire coccolati, insomma quei piatti che “scaldano il cuore”!

Per me una di queste ricette è la pasta al forno …
Chi dice di “no” ad una generosa porzione di pasta traboccante di ragù e besciamella, con una goduriosa crosticina … scommetto che ve la state già immaginando anche voi …

Che dite? Non è invitante? Ne volete subito una porzione? 😀 Beh basterà seguire la mia ricetta più sotto! 🙂

Ah, naturalmente il mio è un ragù molto speciale, tutto vegetale,  con le meravigliose lenticchie rosse intere (naturalmente bio, io ho scelto quelle piccole di Amore Terra); provatelo perchè vi conquisterà con la sua semplicità e vi stupirà con il sapore!  La base è sempre quella classica con sedano, carota, cipolla ed erbe aromatiche, poi si aggiungono le lenticchie ed infine passata di pomodoro e acqua per la lenta cottura!

Per la besciamella io ho scelto la bevanda vegetale a base di avena (mi raccomando controllate senza zucchero!!) un po’ di farina semintegrale tipo 2, olio evo, sale integrale marino e una spruzzata di noce moscata! Se desiderate una besciamella senza glutine usate una bevanda di soia e farina di riso integrale.

Per la pasta ho scelto dei fantastici rigatoni di grano antico Senatore Cappelli di Amore Terra,  perchè vengono essiccati lentamente a bassa temperatura (meno di 44°C per 24-36 ore), in questo modo la pasta mantiene un gusto intenso e deciso quasi di pane cotto a legna.

Che dite vi ho stimolato le papille gustative?? Ahahah!!! 😀  … Allora mettiamoci all’opera!

Ingredienti (per 4 persone):

  • 200g Rigatoni di grano antico Senatore Cappelli

Per il ragù: 

  • 100g Lenticchie rosse intere
  • 1 cipolla rossa media
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • 500g passata di pomodoro
  • 250ml acqua
  • 3 foglie di alloro
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale integrale marino
  • tamari q.b.
  • pezzetto di alga kombu

Per la besciamella:

  • 2 cucchiai di farina semintegrale tipo 2
  • olio evo q.b.
  • sale integrale marino
  • 500ml bevanda di avena (naturale)
  • noce moscata

Guarnizione:

  • Granella di mandorle, semi di girasole e zucca con sale integrale marino

 

Come si procede:

  1. Per prima cosa preparare il ragù. Mondare le verdure e le tagliarle a dadini di circa mezzo centimetro. Scaldare l’olio in una casseruola, unire le verdure e le erbe e soffriggere per qualche minuto aggiungendo un pizzico di sale. Quando le verdure sono un po’ appassite e dorate unire le lenticchie ben lavate, tostare per un paio di minuti, quindi unire la passata, l’acqua e l’alga kombu, coprire e abbassare il fuoco. Cuocere per circa 1 ora finché le lenticchie saranno morbide ma non spappolate, aggiustare il sapore con il tamari, quindi spegnere il fuoco.
  2. Nel frattempo preparare la besciamella. In una casseruola versare la bevanda di avena, salare e portare ad ebollizione. In una ciotolina mescolare la farina con olio evo a formare una cremina. Quando la bevanda vegetale bolle, unire la crema di farina e olio, mescolare e cuocere per 3-4 minuti facendo addensare. Spegnere il fuoco aggiustare di sale e spolverare con noce moscata.
  3. Portare a bollore una pentola d’acqua, salare e cuocere la pasta per circa metà del tempo indicato sulla confezione. Scolare e fare attenzione che non si appiccichi.
  4. In una pirofila da forno stendere uno strato di besciamella e di sugo, quindi disporre la pasta in modo ordinato (in questo modo sarà semplice tagliare la pasta e non si romperà).
    Ricoprire con un altro strato di besciamella e ragù, quindi spolverare con la granella.
  5. Terminare cottura in forno e gratinare a 200°C per circa 15-20 min.

Lasciare intiepidire quindi gustare in compagnia!

Sentirete che meraviglia!!! …
E mangiarono tutti felici e contenti!  😀 😀

 

Piatto: primo e unico
Difficoltà: semplice
Tempo: 1h 20min

2 risposte a "Pasta al Forno … ha sempre il suo perchè"

  1. La sperimenterò sicuramente a Natale. Una domanda: ho visto che la pasta viene disposta cruda nella teglia: ma il condimento riesce ad infilarsi anche all’interno del rigatone? Grazie

    1. Ciao Cristina!!! La pasta non è a crudo!!! Viene fatta cuocere circa a metà e si finisce cottura in forno con besciamella e ragù. In questo modo test abbastanza al dente se la mangi in giornata. Se la fai il giorno prima ti consiglio di chiuderlo un pelo meno e fare la graffiatura il giorno ch e la mangi 🙂 fammi sapere! GRAZIE!!! Baci! :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.